mercoledì 20 novembre 2013

GNOCCHI DI PATATE ALLE VERDURE CON TOPINAMBUR E PANNA VEGETALE




Ma che sapore un bel piatto di gnocchi fumanti!!!! Come resistere? proprio non si può. Un peccato di gola che possiamo concederci come rito consolatorio in giornate piovose e fredde, l'arrivo del topinambur mi ha fatto gioire, lo adoro ed ora che finalmente  l'ho trovato, come non metterlo in gioco in questo piatto?

INGREDIENTI
8 patate medie a pasta gialla
farina di farro qb (400 grammi circa)
8  funghi champignon
2 topinambur
2 zucchine romanesche
1 cipolla rossa grande
1 cucchiaino abbondante di paprika affumicata
1 confezione di panna vegetale(soia)
sale qb
olio evo qb

prepariamo le verdure sbucciamo per prima cosa la cipolla ed il topinambur e li affettiamo sottilmente, tagliamo a rondelle le zucchine e a fette i funghi



in una padella mettiamo un filo di olio evo ed aggiungiamo la cipolla ed il topinambur tagliati e facciamo dorare per pochi minuti


tagliamo a cubetti le patate e le cuociamo a vapore


una volta lessate le passiamo ancora calde al passapatate, dopo averle passate tutte le facciamo raffreddare così assorbiranno meno farina


mentre le patate si raffreddano aggiungiamo al composto di cipolla e topinambur le zucchine ed i funghi e facciamo cuocere a fiamma vivace fin quando tutta l'acqua di cottura delle verdure non si sarà assorbita.
Se dovesse essere troppa scoliamola e rimettiamo sul fuoco.
A fiamma spenta aggiungiamo la panna vegetale (soia) che scalderemo solo al momento di condire gli gnocchi 


aggiungiamo la paprika affumicata 


possiamo cominciare ad aggiungere farina alle patate , salando il composto.
La farina non ha un peso ben definito proprio perchè ,come più volte detto, cambia la consistenza delle patate più o meno acquose, la cosa essenziale è che dobbiamo ottenere un panetto ben consistente che non si attacca alle mani .
Tagliamo dei pezzi di pasta dal panetto e li stendiamo su un piano infarinato, facciamo dei cilindri che taglieremo a pezzetti regolari con l'aiuto di un coltello.
Spolveriamo di farina e distanziamoli su un vassoio largo fin quando non andranno cotti. Dopo averli realizzati, in una pentola alta con acqua a bollore già salata li versiamo pochi alla volta, rimarranno ben staccati.Quando verranno a galla saranno pronti 


con l'aiuto di una schiumarola, li prendiamo e li versiamo in una teglia larga, con parte del condimento riscaldato al momento, per amalgamare la panna e la paprika.Se il composto dovesse risultare troppo denso sciogliamolo con qualche cucchiaio di acqua di cottura. Serviamoli ben caldi.



Nessun commento:

Posta un commento