martedì 12 novembre 2013

PASTA E FAGIOLI CON QUEL QUID IN PIU'




Vi ricordate i fagioli dell'altro giorno???? Quelli di San Lorenzo.....beh una parte l'ho conservata per fare una bella pasta e fagioli , oltre a questi legumi meravigliosi ho aggiunto delle belle verdure fresche e una volta a tavola il profumo intenso e goloso ci ha conquistati!!!Da ripetere sicuramente....

INGREDIENTI (per 4 persone)
200 grammi di spaghetti  spezzati di grano duro
200 grammi di fagioli cotti
2 carote
1 casta grande di sedano
2 patate medie 
1 porro
4 foglie grandi di cavolo nero
sale qb
pepe qb
brodo messo da parte dalla cottura dei fagioli
acqua calda qb
olio evo qb

Non metto, questa volta, il procedimento con le foto , perchè l'unica particolarità è la cottura dei fagioli , descritta nelle ricette precedenti.
Avendo già cotto i fagioli ,il più è fatto, dobbiamo solo far soffriggere in un generoso filo di olio evo il porro tagliato a fettine sottili, le carote e la costa di sedano a pezzetti , le patate  a piccoli cubetti ed il fantastico cavolo nero tagliato a striscioline sottili con l'accortezza di togliere bene la costa lasciando solo la foglia (non cuocerebbe mai , troppo dura ).
Dopo aver girato più volte le verdure per farle insaporire , possiamo aggiungere il brodo della cottura dei fagioli ed i fagioli stessi ben riscaldati( darà più corpo e densità alla nostra minestra) facciamo sobbollire qualche minuto e aggiungiamo i nostri spaghetti spezzati che dovranno cuocere per circa 10-12 minuti a seconda della qualità.
La quantità di brodo non è sufficiente a coprire tutta la cottura della minestra per questo motivo fate bollire a parte dell'acqua salata  che aggiungerete man mano che la cottura procede.
La minestra dovrà risultare densa ,quindi aggiungiamo sempre poco alla volta il liquido.
Assaggiamo di sale  e quando la pasta sarà al dente togliamo dal fuoco e lasciamo riposare quel tanto che basta a farla intiepidire (io utilizzo il lavabo che riempio con acqua fino a metà pentola e comincio a girare ....si raffredda velocemente e ferma anche la cottura della pasta!!!)
Una volta pronta impiattiamo e maciniamo sopra del pepe,chi lo gradisce anche un pochino di peperoncino fresco non guasta......


Per chi volesse utilizzare la pentola a pressione il procedimento è lo stesso,l'acqua deve superare di due dita le verdure, chiudiamo il coperchio e a fuoco medio aspettiamo il momento del sibilo, a questo punto, dobbiamo mettere al minimo sul bruciatore più piccolo e contare al max 4 minuti di cottura per la pasta...tutto sarà cotto alla perfezione.

Nessun commento:

Posta un commento